sabato 15 luglio 2017

La Vallée Blanche

L'Aguille du Midi, 3842 m.
Piove a Chamonix, qualche spruzzata fredda durante il giorno, acquazzoni intensi nella notte. Li sento nell'oscurità della mia stanza e nella mente mi figuro le nevicate abbondanti in quota. Come sarà domani?


giovedì 29 giugno 2017

Attorno all'Argentine

L'Argentine: da sinistra, Haute Corde, Cheval Blanc (ai suoi piedi il miroir), Haute Pointe (2422 m. punto culminante) semicoperta dalle nuvole e Lion d'Argentine
Immersi nelle nuvole a Solalex, con una pioggia fastidiosa che mi raffredda fino al midollo. Per un momento rimpiango di non avere un pile sotto la giacca impermeabile, ma solo per un momento perché secondo le previsioni dovrebbe smettere di piovere alle 9.




Lasciamo la tettoia della buvette mentre la pioggia si fa più rada e poi smette. Sono le 9.
L'Argentine è di fronte a noi, ma vediamo solo nuvole!


martedì 30 maggio 2017

Tempo di narcisi


Le pendici più dolci che si affacciano sul lago Lemano alle spalle di Montreux a maggio si riempiono di narcisi.

Il sentiero verso il Molard si fa largo tra prati bianchi di fiori che vorrei tanto attraversare senza calpestare, solo per sentirmici in mezzo e sentirmeli addosso.



Non posso resistere e mi ci inoltro facendo attenzione a piegare il più delicatamente possibile gli steli senza spezzarli.




È un evento ogni primavera, la passeggiata a vedere i narcisi: cose d'altri tempi! Eppure, ciò che resta conta.

Come il piacere di attraversare la foresta, trovandosi improvvisamente al buio e al fresco, per poi uscirne e raggiungere i prati della cima del Molard, senza narcisi questi, siamo già troppo in alto.

Non è lo scorrere del tempo, è il rinnovarsi: stesso prato, fioritura inesauribile.




Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *